Fiere & Eventi

AnimaMinima: Fotografie di Lara Garofalo/ Emanuele Dini

AnimaMinima

Fotografie di Lara Garofalo / Emanuele Dini

a cura di ignorarte.com

Presso il Faenas bistrot&cafè via Portuense 47 – Roma

29 Settembre 2017

La biga comanda i cavalli, ma i cavalli non vanno soppressi. La metafora di Platone è necessaria per comprendere il senso iniziatico della storia dell’anima in questo universo di controvalori. Un soffio di vento, la nostra coscienza, il cosmo emotivo, la psiche, la forma del corpo, l’istinto e la ragione del mondo, la voce della natura, una divinità immortale … l’anima mundi … Questa è una storia animista che prende vita dalla radice del nostro secolare respiro.

Anche la fotografia rappresenta un lavoro dell’anima. Il 29 settembre Lara Garofalo ed Emanuele Dini, attraverso l’atto della propria interpretazione fotografica, daranno vita alla mostra “AnimaMinima”, un racconto, un’investigazione profonda che ci rivelerà due visioni opposte, ma complementari, di una ricerca atavica ed imprescindibile.

Lara Garofalo continuamente trapassa il limite dell’anima interiore per riconvertirlo in un bagaglio animico esteriore. Emanuele Dini ricerca l’anima negli aspetti minimali delle architetture e dei luoghi contemporanei, lasciando tracce fotografiche in un pubblico che ricerca se stesso.

Una bipersonale che rammenda una duplice storia artistica e filosofica. Un racconto assolutamente occidentale.

All’interno di un travolgente processo storico, sono spesso presenti intuizioni di segno opposto. L’anima grassa e l’anima minima, l’anima ricca e l’anima povera, l’anima semplice e l’anima complessa … l’anima individuale e l’anima mundi. Sempre due visioni opposte di una semplice ed unica certezza, il nostro spirito universale.

Siete tutti invitati ad assistere a questa doppia allucinazione, probabilmente capace di farci indietreggiare per recuperare spazio e senso vitale.

INFO

A cura di ignorarte.com

In colleborazione con:

Faenas bistrot&cafè via Portuense 47 Roma

Expolive Project

Media partner: Urban Mirrors