A Catania, presso la galleria Collicaligreggi (www.collicaligreggi.it), ha inaugurato il 29 aprile Can it be all so simple, seconda mostra personale di Hugo Canoilas nello spazio etneo.

L’artista portoghese in questa occasione ha presentato dipinti che si ispirano al mondo naturale. Immagini che mostrano animali e piante ai più sconosciuti: un viaggio immaginifico che attraversa il misterioso mondo della natura e non solo.

"Nautilus" 2017 Ink on linen 210 x 170 cm - Courtesy of Galleria Collicaligreggi

“Nautilus” 2017 Ink on linen 210 x 170 cm – Courtesy of Galleria Collicaligreggi

Le opere esposte sono state realizzate con inchiostri su tela non preparata. Questa scelta tecnica di Canoilas avvicina il suo lavoro ad alcune pratiche di origine orientale di pittura e calligrafia: una fusione, la sua, tra pensiero e gesto riportato su tela.

"Dragon" 2017 Ink on linen 150 x 120 cm - Courtesy of Galleria Collicaligreggi

“Dragon” 2017 Ink on linen 150 x 120 cm – Courtesy of Galleria Collicaligreggi

Canoilas è consapevole che, utilizzando l’inchiostro e non il colore a olio, “l’errore” sia sempre presente nei suoi lavori. Ma questo “errore” diventa un’occasione di unicità più che un problema da risolvere. Anzi, diventa consapevolmente indispensabile.

"Dark glow" 2017 Ink on linen 150 x 120 cm - Courtesy of Galleria Collicaligreggi

“Dark glow” 2017 Ink on linen 150 x 120 cm – Courtesy of Galleria Collicaligreggi

Il dipinto diviene così occasione di riflessione sui limiti dell’uomo e se questi debbano essere considerati come fallimenti o meno. L’artista portoghese, dunque, ci mostra un’ulteriore chiave di lettura che supera i confini della superficialità.

"The savvy" 2017 Ink on linen 150 x 120 cm - Courtesy of Galleria Collicaligreggi

“The savvy” 2017 Ink on linen 150 x 120 cm – Courtesy of Galleria Collicaligreggi

I dipinti presenti a Catania occupano lo spazio con forza, lo fagocitano per restituircelo modificato, più colorato e abbagliante. Il visitatore sembra essere messo alla prova: sta a lui, infatti, comprendere la libertà espressiva di Canoilas che difficilmente può essere inquadrata.

Can it be all so simple, per concludere, non è un’esposizione adatta a chi concepisce i vernissage come occasione mondana, ma è un’opportunità per mettere alla prova la profondità del proprio pensiero.

 Article by Virginia Glorioso