10306626_771620542868549_2012606110862000732_n

“Ho fatto delle foto. Ho fotografato invece di parlare”. Così Daniel Pennac parlava dell’arte recente della fotografia, l’unica in grado di fissare nel tempo degli attimi che sono destinati a scorrere e a scomparire.
Non stupisce che la fotografia attiri, affascini, intrighi.
Siamo andati alla scoperta dei lavori di uno dei più talentuosi fotografi di paesaggistica italiani, un giovane Daniele Zedda, romano di nascita, 30 anni – dei quali molti di esperienza alle spalle – e una cultura fotografica da autodidatta. La cultura di un ragazzo che neppure ventenne scopre un mondo completamente diverso da quello scientifico dove si era fino a quel momento formato, e vi ci si tuffa senza esitazioni.

16229406294_f6ed44baee_h

È l’inizio di una carriera fatta di talento ma anche di dedizione e passione, alla scoperta dell’obiettivo e della manipolazione digitale delle immagini; ben presto Daniele Zedda capisce che la sua massima capacità espressiva si delinea nel fotografare paesaggi.
Incomincia così un’avventura nell’avventura: un viaggio alla ricerca degli angoli più suggestivi che la natura nasconde, per rappresentarli in tutto il loro splendore, con uno stile che strizza l’occhio alla semplicità e alla pulizia dell’immagine, oltre che ad una precisione maniacale per il dettaglio.

13378533903_73d943158e_h

I colori e le forme dei più bei scorci dell’Appennino, luogo prediletto da Daniele per l’esercizio della sua passione, colpiscono come un pugno.
Sembra quasi di poter percepire il profumo della natura che trapassa in una magica osmosi la carta fotografica, sembra di poter toccare con mano la bellezza folgorante di paesaggi a pochi chilometri da noi.
Paesaggi così meravigliosi che… chi l’avrebbe mai detto?

Daniele Zedda continua la sua opera di perfezionamento, lavorando e sperimentando con quella voglia di nuovo e di stupirsi che, come ammette egli stesso nella sua presentazione sul sito Flickr, lo perseguita fin da bambino.

14502147379_0adac84ece_h
La sua formazione professionale continua parallelamente alla sua opera di divulgazione del sapere in ambito fotografico; infatti il giovane artista tiene corsi di formazione e Workshop sulla produzione fotografica e post-fotografica e cinematografica, soprattutto presso il Collettivo WSP a San Paolo.
I suoi lavori possono essere ammirati su Facebook, Twitter, 500xp, Flickr o sul suo sito.

www.danielezedda.com

copyright article by Mariagrazia Roversi