Siamo ormai giunti agli ultimi giorni della personale di Igor Hofbauer FUCK-HOF – Good morning Mister Morgen, che chiuderà i battenti domenica 30 luglio. Inaugurata lo scorso 16 giugno presso la Teké Gallery di Carrara, ormai specializzata nella promozione e diffusione di personalità importanti e rappresentative dell’arte underground internazionale, dedica il suo periodo estivo a Hofbauer, illustratore e fumettista croato che per la prima volta sbarca in Italia con una ricca serie di lavori inediti su carta, tra opere preparatorie, tavole originali e serigrafie a colori in edizione limitata.

Manifesto per il concerto dei Blurt – courtesy of Teké Gallery

Il suo stile ha restituito narrazioni surreali, ispirate alla sua città, contenute in una sola pagina, quella del manifesto pubblicitario, che dal 1999 al 2011 è stato oggetto d’interesse e soggetto della sua ricerca artistica. Un mix di citazioni dall’arte contemporanea del secolo scorso e rielaborazione personale di icone pop di manifesti cult, in stretto rapporto con la tradizione grafica croata, configura l’estetica originale, fresca, riconoscibile e senza tempo del maestro croato.

Veduta dell’installazione del Trittico Billa in mostra – Courtesy of Teké Gallery

Particolare del Trittico Billa – Courtesy of Teké Gallery

Particolare Trittico Billa – Courtesy Teké Gallery

I curatori Stefano Dazzi Dvořák, Marco Cirillo Pedri e Alessandra Ioalé, attraverso l’esposizione di oltre cento pezzi, ripercorrono la traiettoria di ricerca artistica dell’autore. La mostra seguirà l’ordine cronologico di realizzazione delle opere mettendo in relazione disegni, schizzi e bozzetti alle rispettive serie di opere definitive, da cui ne derivano, come le serigrafie dei poster pubblicitari e le tavole originali tratte dai libri a fumetto, insieme ad altre opere pittoriche indipendenti come i tre grandi acquarelli su carta. Dalle illustrazioni per i manifesti del Močvara club di Zagabria a quelle per i libri di Edo Popović, fino alle tavole dei graphic novel realizzati negli ultimi anni, come Crimson Lagoon del 2015, Ispektor Gürtel e Mister Morgen del 2016. Da questo è tratta la scultura Good Morning Mister Morgen, in resina ecologica eseguita dallo scultore Mattia Dorici per la mostra e dipinta a mano da Igor Hofbauer. Opere che hanno consacrato l’autore croato maestro dell’estetica grottesca balcanica e alternativo rappresentante visivo della città di Zagabria, distinguendosi non solo come illustratore nell’arte del manifesto pubblicitario, ma anche come fumettista nel grande e variegato panorama del graphic novel europeo.

Diverse sono le produzioni della Galleria per questa occasione espositiva. Dalla scultura Good Morning Mister Morgen di Mattia Dorici realizzata per Tekè Gallery, ai multipli in scala della stessa in resina ecologica e dipinti a mano da Hofbauer, fino alle serigrafie a tiratura limitata dei due manifesti che Hofbauer ha realizzato appositamente per la mostra, e dell’unica edizione del manifesto Teho Teardo & Blixa Bargeld, realizzato dall’autore per il concerto al Močvara club a febbraio di questo anno. Inoltre sarà edito il catalogo a colori della mostra corredato da un apparato iconografico, con le immagini delle opere in esposizione, accompagnato da un apparato critico, un’intervista esclusiva, biografia, bibliografia e discografia con i testi di Alessandra Ioalé, Marco Cirillo Pedri, Vittore Baroni, Stefano Dazzi Dvořák e Jonathan Bousfield.

www.tekegallery.com

Article by Loriana Pitarra