Argilla e non solo: le emozioni si trasmettono attraverso dei mezzi, che comprendono anche metalli, vetro, cera e smalti colorati. È la filosofia lavorativa di Aimee Perez, scultrice statunitense, giunta negli USA all’età di dodici anni, nel 1967, dalla sua amata Cuba.

aimee perez sculptor

Cresciuta nella numerosa comunità cubana di Miami, ha sviluppato un bagaglio interiore che irrompe nelle sue opere. Una buona idea dei suoi lavori si ha osservando le foto che appaiono sul suo sito, www.aimeeperez-sculptor.com.

aimee perez sculptor

Le sue origini caraibiche sono vivide nelle sue sculture: un continuo interrogarsi sulle emozioni, la spiritualità, un senso di «altro da sé» che punta a indagare anche il prossimo. Così si esprime la Perez: «Attraverso il mio lavoro riesco a esprimere me stessa. Dialogo con l’osservatore e contemporaneamente mi immergo in una auto esplorazione».  Si tratta di sguardi, volti toccati da un sentimento, una traccia negli occhi di argilla, sopracciglia corrucciate oppure donne con visi in attesa di un qualcosa, o di un qualcuno.

aimee perez sculptor

La sua curiosità verso la scultura si manifesta presto, e dopo il 1989 si trasferisce in Messico, dove negli anni allestisce collettive artistiche con messicani e cubani. In Messico frequenta nel 1997 lo studio di Jose Sacal, il quale la introduce al lavoro dell’argilla con la tecnica 3D. Tornata negli Stati Uniti nel 2006, continua a soggiornare in Florida, precisamente a Miami, sua base di lavoro. Molte delle sue opere fanno parte sia di collezioni pubbliche che private; da segnalare l’esposizione presso l’Honors College, all’interno della Florida International University.

aimee perez sculptor

Il suo studio si trova a Miami, nel Bird Road Art District, una ex area industriale divenuta centro propulsivo per l’arte, e non solo: oltre cinquanta studi e gallerie, per regalare alla città uno spirito di innovazione, curiosità e avanguardia nelle forme più disparate in cui l’arte può manifestarsi.

aimee perez sculptor

Il 2016 di Aimee Perez? Iniziato sotto i migliori auspici: nel mese di febbraio si è tenuta infatti una rassegna con altri artisti, intitolata «La Voz de Jose Marti – A Los quatro vientos», presso il William V. Musto Cultural Center di Union City, nel New Jersey.

aimee perez sculptor

Article by Rosa Visaggio